Il nostro campo



Il nostro campo: il Radish Cricket Ground 





page5_1 
Una visione d'insieme 





page5_2 
Si gioca sul Radish. 
In battura Carlo (con l'elmetto rosso) e Giovanni Gi (forse) 





page5_3 
Il "pavilion" appena costruito (1997) 






page5_4 
Il taglio dell'erba. 
In questo caso il traino assicurato dal furgone di Robert 







page5_5 page5_6 
Si lavora duramente per preparare al meglio il campo per la stagione che incombe 






page5_7 
Il trasporto dei nets








page5_8 
Insetti nel pavillion: un bel problema. 
Ma noi abbiamo in casa la soluzione 










La grande alluvione del 2002




Malgrado le cure amorevoli che dedichiamo al nostro campo, a volte accade l'imponderabile. Nel novembre del 2002 il fiume Adda, ingrossato da una piena eccezionale, ha rotto gli argini e allagato parte di Lodi e la campagna circostante. 
Anche il nostro campo, posto proprio a fianco dell'argine del fiume, stato invaso da un metro d'acqua (60 cm all'interno della casetta), causando non pochi danni al pitch e all'attrezzatura.




page5_9 
La strada sull'argine che conduce al campo quando l'Adda gi si stava ritirando. 
Da confrontare il paesaggio attorno all'accesso normale al campo 





page5_10 
Il pitch cos come si trovava al ritiro dell'acqua, coperto da detriti e sabbia. 
Sullo sfondo il pavillion 



page5_11 
L'interno del pavilion dopo il disastro. 
Si tenta di salvare qualcosa o almeno di fare asciugare l'attrezzatura che si potuta recuperare. 
Il livello dell'acqua aveva superato lo schienale delle panchine.








E-mail: info@idlecricketclub.org